MICROSOFT: BALLMER, WINDOWS 7 PER TUTTI, XBOX AL CENTRO/ANSA

SPE:MICROSOFT
2010-01-07 17:15
MICROSOFT: BALLMER, WINDOWS 7 PER TUTTI, XBOX AL CENTRO/ANSA
SLATE CON HP, TANTI NUOVI GIOCHI, A DICEMBRE PROGETTO NATAL
LAS VEGAS
(dell’inviato Emanuele Riccardi) (ANSA) – LAS VEGAS, 7 GEN – Windows 7 per tutti gli schermi, dal più grande al più piccolo; Xbox e Xbox Live al centro dell’entertainment domestico con film, giochi e social network; grandi novità  nei videogiochi e soprattutto l’avvio dell’atteso progetto Natal alla fine dell’anno: una nuova esperienza con videogame controllati a distanza dai movimenti del corpo o con la voce. Aprendo con l’ormai tradizionale ‘keynote speech’ della Microsoft l’edizione 2010 del Consumer Electronic Show (Ces) di Las Vegas, il Ceo del colosso di Redmond Steve Ballmer ha presentato anche un tablet o slate (lavagna) realizzato in collaborazione con la Hp, battendo sul tempo l’annuncio di Steve Jobs della Apple, il cui tablet (che potrebbe chiamarsi iSlate), é atteso alla fine del mese. Sono soltanto tre minuti scarsi di presentazione, ma con grande e palese soddisfazione Ballmer si sofferma sull’oggetto del desiderio ed il suo schermo a colori di circa 10 pollici, mezzo centimetro di spessore. Il libro scelto da Ballmer è Twilight, ed il programma del tablet è quello per i pc di Kindle (che è anche il piccole lettore di libri elettronici della Amazon che gli slate puntano a sostituire). La prima delle grandi soddisfazioni di Ballmer riguarda il nuovo sistema operativo della Microsoft lanciato a ottobre, Windows 7, che sta andando alla grande, “e stato un successo incredibile”. Ne sono stati venduti milioni di esemplari ed è diventato di gran lunga “il sistema operativo più venduto in tempi così brevi” nella storia, spiega il Ceo della Microsoft, con un tasso di soddisfazione pari al 94%. Nella settimana in cui è uscito, le vendite di pc hanno avuto un’impennata del 50% circa. Ballmer ha precisato che nel 2009 sono stati venduti circa 300 milioni di pc in tutto, un ottimo risultato che le previsioni danno in crescita del 12% circa nel 2010, secondo analisti indipendenti americani. E, durante la stagione natalizia, le vendite di pc sono risultate in aumento del 50% rispetto all’anno precedente. Ma il Ceo di Microsoft non ha dato numeri precisi sul numero di nuovi sistemi operativi venduti. Le novità  annunciate nel ‘keynote speech’ riguardano in particolare l’Xbox, che si conferma il fulcro dell’entertainment domestico per la Microsoft. C’é la nuova versione, la 2.0, di Mediaroom, che permetterà  lo streaming e l’on demand di film e trasmissioni tv su tutti gli schermi, mettendosi sempre più in concorrenza diretta con l’iTunes della Apple. Le vendite di Xbox sono state complessivamente ottime: 39 milioni di consolle e 500 milioni di giochi in tutto. Robbie Bach, il presidente della divisione Entertainment & Devices della Microsoft, definendo il 2010 “l’anno più importante nella storia dell’Xbox”, annuncia la nuova versione della popolarissima saga Halo, il recupero di giochi anni settanta attraverso la nuova Game Room, e soprattutto la nascita del progetto Natal, disponibile per le feste di fine anno. E’ un progetto rivoluzionario: niente più interfaccia tradizionale, ma quella che la Microsoft definisce la “natural user interfacé. A distanza, con i movimenti del corpo, l’espressione del viso o la voce, si agisce direttamente sullo schermo, meglio se di grandi dimensioni e ad alta definizione. L’interfaccia naturale punta, tra le altre cose, anche al mondo dell’automobile, in cui Microsoft è presente attraverso collaborazioni già  avviate con successo con la Fiat e la Ford. Il nuovo progetto è stato messo a punto con la Kia e vedrà  il giorno nel 2011: un sistema di riconoscimento vocale e dei gesti a distanza basato su Windows 7. (ANSA).
RL/ NIE S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)