Rai/ In Cda rilievi su piano industriale, Dg lo ripresenta il 27

Condividi

Apc-Rai/ In Cda rilievi su piano industriale, Dg lo ripresenta il 27

Salta riunione del 15,Masi dovrà  portare palinsesti fino a giugno

Roma, 12 gen. (Apcom) – Il piano industriale per il risanamento della Rai, e il primo capitolo del budget per il 2010, dovrà  essere modificato e sarà  ripresentato in Cda a fine mese. E’ quanto emerso durante la riunione di oggi, in cui i consiglieri – di opposizione e maggioranza – hanno mosso diversi rilievi al documento portato dal direttore generale Mauro Masi. Il Consiglio si riunirà  infatti il 27 e 28 gennaio – non più venerdì, quando Masi e Garimberti saranno ascoltati dall’Agcom per l’istruttoria sull’informazione – per occuparsi anche dei palinsesti, che il Dg dovrebbe presentare anche per la prossima stagione di garanzia che inizia a metà  febbraio e prosegue fino a giugno.

In Cda, a quanto si apprende, dovevano essere esaminati due documenti, il primo sul piano di risanamento aziendale per il triennio 2010-2012 e il secondo – primo step dello stesso piano -, sul budget per il 2010. I due documenti dovevano essere approvati nella riunione di venerdì ma dal Consiglio sono arrivate diverse obiezioni e critiche. Alcune, a quanto si apprende, non riguardano tanto l’obiettivo di sostanziale pareggio entro il 2012, ma il fatto che si siano previsti più tagli che investimenti e valorizzazioni interne e che non si sia insistito troppo sulla trattativa con il Governo per la battaglia contro l’evasione del canone. Una serie di indicazioni di cui dunque il Dg terrà  conto presentando nuovamente il documento a fine mese.

In Cda si sarebbe anche discusso, seppure non a lungo, della questione palinsesti che Masi avrebbe presentato per la stagione attuale, fino a febbraio – che pure conta alcune novità  come il nuovo programma di Gianluigi Paragone, che inizia questo venerdì, e quello di Maurizio Belpietro che dovrebbe iniziare a febbraio, la data è da definire -. La richiesta al Dg, sempre a quanto si apprende, sarebbe stata di presentare, al Cda di fine mese come termine improrogabile, i palinsesti per tutta la prossima stagione di garanzia che inizia a febbraio con il Festival di Sanremo e si chiude a giugno.

Mdr

121700 gen 10