Google/ La rivale cinese Baidu si sfrega le mani, in Borsa +13,7%

Condividi

Apc-Google/ La rivale cinese Baidu si sfrega le mani, in Borsa +13,7%

Secondo analisti grande opportunità  da rottura Google con Cina

Pechino, 14 gen. (Ap) – Rappresenta una allettante opportunità  per la rivale cinese di Google, il motore di ricerca internet Baidu, la rottura verso cui si è mosso il gigante internet americano nei confronti delle autorità  della Cina. Creata nel 2000, controlla già  la maggioranza delle ricerche su internet effettuate in Cina, circa il 60 per cento, nonostante la concorrenza proprio della versione cinese di Google, su cui ora la società  ha affermato di aver rimosso qualsiasi forma di censura.

Una decisione presa da Google dopo aver scoperto diversi casi di trafugamenti di dati – dai suoi terminali e da altre società  americane – su attivisti umanitari, critici verso le politiche di Pechino, compiuti da hacker che operavano dalla Cina.

“Guardiamo a questo sviluppo come una grade opportunità  positiva per Baidu”, affermano l’analista di Citigroup Catherine Leung.
Baidu è quotata anche sul Nasdaq americano, l’indice dei titoli tecnologici di Wall Street, e ieri, dopo l’annuncio di Google ha messo a seno un balzo in avanti del 13,7 per cento, a 439,48 dollari.

Voz

141118 gen 10