TV: SKY. “L’ANGOLO NEL CIELO”, DALLA “IN RAI NON LO AVREBBERO VOLUTO”

Condividi

TV: SKY. “L’ANGOLO NEL CIELO”, DALLA “IN RAI NON LO AVREBBERO VOLUTO”
14/01/2010 – 14:35 – SPETTACOLO

TV: SKY. “L’ANGOLO NEL CIELO”, DALLA “IN RAI NON LO AVREBBERO VOLUTO”

ROMA (ITALPRESS) – Per capire bene cosa sia ‘L’angolo nel cielo’, il programma con cui Lucio Dalla debutta su Sky (il sabato, in prima serata su Sky Uno, dal 16 gennaio) si puo’ provare ad immaginare un unico, gigantesco videoclip (lungo 12 puntate): all’interno, col pretesto di un intervento chirurgico che gli tira fuori dal cervello i ricordi di una vita, il cantautore bolognese propone le sue canzoni da un immaginario ‘Bar del Cielo’, duettando con alcuni dei suoi piu’ celebri amici e offrendo una carrellata di immagini a volte a tema a volte (almeno apparentemente) no. “L’avvicinamento a Sky e’ avvenuto perche’ avevo bisogno di qualche altro abbonamento oltre ai sette che ho gia’ nelle diverse case che, fortunatamente, ho” ha scherzato Dalla questa mattina alla presentazione alla stampa della sua nuova avventura. Poi, piu’ serio, ha spiegato: “Tutto e’ nato dalla volonta’ di fare qualcosa che non fosse rituale. Ripetere sempre le stesse cose diventa noioso. E, ormai, anche la costruzione dei grandi concerti ha qualcosa di ecclesiastico che e’ demode’ persino in chiesa. E’ difficile che la canzone ti arrivi nella sua interezza, la messa in scena non e’ adatta alla canzone che, invece, nasce per stare in mezzo alla gente nella sua quotidianita’”. Dunque, ecco ‘L’angolo nel cielo’, che “pur non essendo dichiaratamente generalista, in realta’ lo e’ perche’ dentro puo’ starci un po’ di tutto”, da ‘Anna e Marco’ cantata sulle immagini in bianco e nero di Piera Degli Esposti e Roberto Herlitzka (“per immaginare Anna e Marco trent’anni dopo”) a i chirurghi che frugano nel suo cervello fumante mentre e’ steso sul lettino operatorio e che hanno i volti di Michele Placido, Dario Argento, Luca Carboni, Gianni Morandi, Giancarlo Fisichella e tanti altri, dal bar in cui gli avventori si muovono e partecipano allo spettacolo solo quando indossano maschere di animali (nel tentativo dichiarato di parodiare i figuranti e gli applausi a comando dei programmi tv) alle immagini di lavoro minorile che scorrono sotto ‘Com’e’ profondo il mare’.
(ITALPRESS) – (SEGUE).
tl/mgg/red 14-Gen-10 14:35

TV: SKY. “L’ANGOLO NEL CIELO”, DALLA “IN RAI NON LO AVREBBERO…-2-
14/01/2010 – 14:35 – SPETTACOLO

TV: SKY. “L’ANGOLO NEL CIELO”, DALLA “IN RAI NON LO AVREBBERO…-2-

Dalla prosegue: “A Sky, con questo programma, ho giocato veramente con la sensazione di poter essere davvero quello che mi sentivo in quel momento. Certo, non avrei mai proposto ‘L’angolo nel cielo’ alla Rai perche’ non e’ nei loro meccanismi. Loro vogliono gente seduta che stia li’ ad ascoltare e applaudire”. Giampiero Solari, autore del programma (targato Ballandi) insieme a Francesco Freyrie, Michele Mondella, Marco Alemanno e lo stesso Dalla, aggiunge: “‘L’angolo nel cielo’ non e’ un genere preciso, e’ il rapporto tra la visionarieta’, la musica e il racconto, e’ il primo tour nel cervello di un artista. Ed e’ un tipico prodotto da televisione satellitare perche’ non vuole essere solo uno show ma un programma da vedere e rivedere, magari da punti di vista diversi. In questo la scelta di Sky di mandarlo in onda il sabato in prima serata mi sembra significativa: offrire il sabato sera un prodotto leggero, profondo, divertente e ironico che sia una vera alternativa”. Magari a quel ‘Ballando con le stelle’ che va in onda su Raiuno e che e’ anch’esso prodotto da Bibi Ballandi.
(ITALPRESS).
tl/mgg/red 14-Gen-10 14:35