Google/”Preoccupazione” su decreto governo Italia su internet-Tv

Condividi

Apc-*Google/”Preoccupazione” su decreto governo Italia su internet-Tv

E ass. internet provider a Bloomberg: “normativa non ha senso”

Roma, 15 gen. (Apcom) – Il gigante internet Google guarda “con una certa preoccupazione” agli sviluppi del quadro normativo in Italia, in particolare al decreto legislativo su internet e Tv approntato dal governo: la società  teme di ritrovarsi equiparata ad una emittente televisiva. “C’è una certa preoccupazione”, ha affermato a Bloomberg Marco Pancini, consulente del gigante internet sulle questioni legate alle politiche pubbliche in Europa. La normativa assegna all’autorità  di vigilanza il potere di richiedere agli internet provider la rimozione di contenuti che ritiene violino le normative sul diritto d’autore, con rischi di sanzioni da 150.000 euro.

Sulla stessa lunghezza d’onda critica l’Associazione italiana degli internet provider: questa normativa “non ha senso”, afferma il presidente Dario Denni. “E’ come se si assegnasse alla società  che gestisce la manutenzione della autostrade la responsabilità  per quello che fanno gli automobilisti”, dice.

Secondo Pancini la normativa “cerca di assegnare ai provider internet le stesse responsabilità  delle reti televisive, che producono contenuti, laddove un portale come YouTube si limita a mettere a disposizione la sua piattaforma”.

La normativa in questione è stata approntata nell’ambito di un provvedimento volto a recepire una direttiva europea, e il decreto legislativo è ora all’esame del Parlamento per un parere non vincolante.

Voz

151538 gen 10