Tiscali: Soru, puntiamo sulla telefonia mobile (CorSera)

Condividi

18 Jan 2010 09:12 CEST Tiscali: Soru, puntiamo sulla telefonia mobile (CorSera)

MILANO (MF-DJ)–Renato Soru, fondatore di Tiscali, e’ tornato al timone della usa azienda di cui e’ ancora il primo socio con il 18%, dopo il suo allontanamento nel 2004 per l’elezione a governatore della Regione Sardegna e la crisi dot.com che ha colpito il gruppo.

“Oggi Tiscali e’ una piccola societa’ ma profittevole, che genera cassa e realizza utili. Tanto piu’ che stiamo continuando il processo di contenimento dei costi e di snellimento, dato che non ha piu’ senso avere una corporate di coordinamento con una societa’ operativa”, spiega Soru in un’intervista rilasciata al Corriede sella Sera di ieri.

Il piano insustrale 2009-2013, spiega Soru, “e’ stato pensato soprattutto per la ristrutturazione finanziaria, in modo da garantire il futuro della sociata’. Oggi non solo siamo impegnati a rispettarlo ma a fare di meglio, potenziando l’attiita’ commerciale sia verso il mercato consumer sia verso il business to business”.

“Il nostro progetto e’ di cominciare a posare fibra in Sardegna dove siamo in condizioni di farlo con investimenti limitati. Poi andremo in altre zone”.

L’azienda lavora nella direzione web tv o ibridi tra web tv e digitale terrestre “per offrire una piattaforma a una pluralita’ di editori piccoli e grandi”, ha speigato Soru, che ha poi concluso affermando che “nelle telecomunicazioni mobile c’e’ una forte concorrenza a catturare nuovi clienti, ma una chiamata costa ancora 19 centesimi . Del resto la stessa Antitrust ha parlato di oligopolio di fatto”. Red/sm MF-DJ NEWS 1809:10 gen 2010

(END) Dow Jones Newswires