INCHIESTA MEDIASET: GOVERNO NON FARA’ DL SOSPENDI-PROCESSI

INCHIESTA MEDIASET: GOVERNO NON FARA’ DL SOSPENDI-PROCESSI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 GEN – Dopo la decisione dei giudici di Milano di non concedere alla difesa di Silvio Berlusconi la sospensione del processo Mediaset per decidere se ricorrere o meno al rito abbreviato, si è diffusa in giornata l’ipotesi che il governo possa alla fine presentare il cosiddetto decreto ‘sospendi-processi’, già  ipotizzato la scorsa settimana. Ma – secondo quanto si è appreso in ambienti di governo e della maggioranza – non sarebbe intenzione dell’esecutivo presentare per decreto alcuna norma che fissi un termine temporale rispetto a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale nella sentenza n.333 dello scorso dicembre, e cioé che in caso di contestazioni suppletive in dibattimento relative a circostanze che già  emergono dal fascicolo del pm, all’imputato devono essere garantiti i termini a difesa così da consentirgli di valutare se ricorrere al rito abbreviato. La settimana scorsa una bozza di dl, con la previsione iniziale di una sospensione dei processi di 90 giorni in recepimento di quanto stabilito dalla Consulta, era stata sottoposta all’attenzione del Quirinale. Dopo fitti colloqui intercorsi tra lunedì e martedì scorsi tra il Colle, Palazzo Chigi e il presidente della Camera Gianfranco Fini, la strada del decreto è stata però abbandonata: la sentenza della Corte Costituzionale – aveva detto mercoledì il ministro della Giustizia Angelino Alfano – é “autoapplicativa” e dunque non ha bisogno di un provvedimento ad hoc. Le stesse fonti di governo, infine, tendono ad escludere che il provvedimento “sospendi-processi” possa essere presentato sotto forma di emendamento al ddl processo breve o al decreto legge sulle sedi disagiate. (ANSA).
BAO/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci