Armenia/ Giornalista opposizione condannato a 7 anni carcere

Apc-Armenia/ Giornalista opposizione condannato a 7 anni carcere
Per i disordini seguiti alle presidenziali dello scorso febbraio

Erevan, 19 gen. (Ap-Nuova Europa) – Un giornalista armeno è stato condannato a sette anni di carcere come organizzatore dei disordini di massa che hanno accompagnato le elezioni presidenziali del 2008. Si tratta di Nikola Pashinian dell’Armenian Times, testata dell’opposizione, senza dubbio una figura centrale durante le manifestazioni di protesta seguite all’elezione di Serge Sarkisian, lo scorso febbraio. La situazione a un certo punto degenerò e ci furono 10 morti e 250 feriti.

Pashinian nega qualsiasi responsabilità  e accusa le autorità  di avere organizzato i disordini. Fuggito poco dopo i tafferugli, la scorsa estate è tornato in Armenia e si è consegnato alla polizia, sempre dichiarandosi innocente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo