TV: PIER SILVIO BERLUSCONI, GUERRA CON MURDOCH? RISCHIO C’E’

TV: PIER SILVIO BERLUSCONI, GUERRA CON MURDOCH? RISCHIO C’E’
A ‘SETTE’, FUTURO E’ WEB, CON AGENZIA NEWS TESTATE PIU’ AUTONOME
ROMA
(ANSA) – ROMA, 19 GEN – Rupert Murdoch “é un concorrente tostissimo, per grandezza e capacità . Ma guai se dovesse diventare una guerra. Anche se il rischio c’é: le mosse più aggressive le hanno compiute loro a Sky. Il loro motto è ‘competition trough litigation'”. Parola di Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset, che in un’intervista a Sette, il magazine del Corriere della Sera in edicola domani, spazia dal futuro della televisione alla prossima paternità , da Murdoch a Santoro, da Checco Zalone a Maria De Filippi. “Da anni – dice Pier Silvio Berlusconi nell’intervista di cui è stata anticipata una sintesi – si parla di rivoluzione per la tv. Il momento è arrivato. E’ adesso: internet, satellite, digitale terrestre, le nuove modalità  on demand. Il destino di un’azienda di media è moltiplicare sempre più l’offerta”. Sulla nuova ‘agenzia centrale’ giornalistica a Mediaset sottolinea: “L’autonomia dei singoli tg verrà  enfatizzata. L’agenzia sarà  un potenziamento delle nostre news con in più l’ambizione di far nascere un progetto tutto nuovo: il nostro canale all news in partenza entro il 2010”, mentre riguardo il primo sciopero a Mediaset per l’assegnazione a una ditta esterna di trucco e sartoria dice: “Nessuno perderà  il posto, lo assicuro”. Quanto alle accuse di fedeltà  al governo e al Cavaliere e la mancanza di uomini come Santoro a Mediaset, risponde: “Ritengo che sia sempre più difficile entrare nelle questioni politiche senza esasperare i toni. E non certo per non dare fastidio al governo”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi