TELECOM: LA NACION, GOVERNO ARGENTINO HA PRESENTATO RICORSO

Condividi

TELECOM: LA NACION, GOVERNO ARGENTINO HA PRESENTATO RICORSO
(AGI) – Milano, 20 gen. – Il Governo argentino ha presentato ieri ricorso contro la decisione del Tribunale civile di Buenos Aires, che la scorsa settimana aveva accolto le obiezioni mosse da Telecom Italia contro il provvedimento dell’Antitrust locale su tempi e modalita’ del disinvestimento da Telecom Argentina. Lo scrive oggi il quotidiano argentino ‘La Nacion’ citando “fonti ufficiali”. L’intenzione di presentare appello era stata anticipata lunedi’ dal ministro della Programmazione, Julio De Vido, che aveva minacciato di chiedere addirittura la cancellazione della licenza a Telecom Argentina. L’appello, che contiene “argomenti per i quali il Tribunale revochi la sua decisione”, e’ stato presentato dalla ‘Comision nacional de defensa de la competencia’ (Cndc, l’Antitrust argentina) “contro la misura cautelare che ha frenato il cronogramma di disinvestimento da Telecom Argentina” emessa la settimana scorsa dal Tribunale civile. Se il ricorso non sara’ accettato – scrive ancora ‘La Nacion’ – sara’ presentato un reclamo “davanti alla Corte suprema” perche’ valuti il caso. Sulla ‘querelle’ ieri e’ intervenuto anche il presidente argentino, Cristina Kirchner, ricordando che si tratta di un problema di “concentrazione” e che il potere esecutivo ha la “facolta’ inalienabile” di “applicare la legge antimonopolio in Argentina”. “Che la giustizia, attraverso misure cautelari – ha detto Cristina Kirchner, secondo quanto riporta ‘La Nacion’ – cristallizzi le situazioni di monopolio e’ un attentato contro gli interessi degli argentini”. (AGI) Cli/Car