RAI: MERLO (PD), NEI TG REGIONALI CONTA IL PLURALISMO

Condividi

RAI: MERLO (PD), NEI TG REGIONALI CONTA IL PLURALISMO
(V. ‘RAI: RIZZO NERVO, INOPPORTUNE NOMINE…’ DELLE 13.15)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 20 GEN – Quello che conta nei tg regionali della Rai è “il pluralismo”, “a prescindere da eventuali nomine”: lo dice Giorgio Merlo (Pd), vicepresidente della Vigilanza, commentando le affermazioni del consigliere Nino Rizzo Nervo sulla possibilità  che si proceda in tempi brevi a una tornata di nomine nella Tgr. “Le sedi regionali della Rai, da sempre, rappresentano la vera forza del servizio pubblico nei vari territori”, afferma Merlo in una nota. “E la Tgr è l’avanguardia di questa presenza qualificata e radicata. Ora, è del tutto normale procedere alla sostituzione – e alla conseguente nomina – dei caporedattori centrali di alcune regioni. Scelta legittima e da rispettare. L’unico elemento singolare è che queste nomine – sempre che ci siano – coincidono con l’ormai prossima campagna elettorale per le regionali”. “Ora, l’unica cosa che chiediamo è che le varie redazioni regionali rispettino sino in fondo il principio del pluralismo che disciplina e distingue il servizio pubblico senza eccezioni e senza deroghe. E questo, com’é ovvio – conclude Merlo – a prescindere da eventuali nomine”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB