GOOGLE: AMB. THORNE, CONTROLLI BUON SENSO MA TANTA LIBERTA’

Condividi

GOOGLE: AMB. THORNE, CONTROLLI BUON SENSO MA TANTA LIBERTA’
QUELLO DEL COPYRIGHT E’ UN PROBLEMA PIU’COMMERCIALE CHE POLITICO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “La libertà  è molto importante” nell’uso di internet. Lo ha affermato l’ambasciatore degli Stati Uniti a Roma, David Thorne, facendo riferimento al discorso di Hillary Clinton contro la censura sulla rete. “E’ necessario applicare limitati controlli di buon senso nell’uso di internet, ma niente di più. Dibattiti e controversie sono parte di internet democratica”, ha sottolineato Thorne, conversando con i giornalisti nella sede dell’ambasciata Usa subito prima del discorso del segretario di Stato. Per esempio, ha spiegato Thorne, “in America non si può usare la parola <<kill>> nella rete perché il sistema non la accetta”. Qualcosa del genere si potrebbe fare anche in Italia. “Si tratta di un tipo di controlli che si possono fare”, ha spiegato, ma “il resto non si può controllare”. Secondo l’ambasciatore, l’uso di social network come Facebook o Twitter, ha cambiato completamente il modi di fare politica in America, e questa è una tendenza che si affermerà  sempre di più in tutti i paesi”. Riferendosi ai problemi, che sono sempre più all’ordine del giorno, di copyright, Thorne ha precisato che si tratta di “un problema commerciale e non politico. Quindi sono le aziende che devono trovare delle strategie che rispettino le libertà  su internet e allo stesso tempo tutelino il diritto d’autore”. (ANSA).