PAR CONDICIO: CALABRO’, CARATTERIZZARE MEGLIO L’INFORMAZIONE

PAR CONDICIO: CALABRO’, CARATTERIZZARE MEGLIO L’INFORMAZIONE

CRUCIALE RUOLO CONDUTTORE, TRIBUNE POLITICHE DA VIVACIZZARE

(ANSA) – ROMA, 3 FEB – Nei regolamenti sull’attuazione della

par condicio, che scatta l’11 febbraio in vista delle Regionali,

é necessario “dare una caratterizzazione più netta ai

programmi di informazione, per evitare che si trasmettano

messaggi politici sotto mentite spoglie”: è il

“suggerimento” rivolto dal presidente dell’Autorità  per le

garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò, alla commissione

di Vigilanza Rai.

Calabrò è stato ascoltato dalla bicamerale alla vigilia

dell’emanazione dei regolamenti: spetta alla Vigilanza quello

per la Rai, all’Agcom quello per le tv private. “Cruciale – ha

sottolineato Calabrò – resta il ruolo del conduttore, perché

il pubblico lo ritiene autorevole e super partes”.

Quanto ai programmi di comunicazione politica, cioé le

tribune, per Calabrò “andrebbero rivisitate e vivacizzate”.

(segue).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi