vice direttore del ‘Clandestino’

Condividi

Lanciato a fine novembre come quotidiano – derivazione cartacea di un sito web di successo – di approfondimento e analisi con l’intento di evitare, sempre, noia e depressione, Il Clandestino ha perso in più o meno un mese il primo direttore, David Parenzo, allettato dalle avventure televisive e teatrali, e il suo successore Pierluigi Diaco.
A questo punto a reggere la macchina della testata edita da Fabio Caso è il vice direttore responsabile Antonio Creti, arrivato nella redazione romana di piazza Barberini giovedì 4 febbraio, con il caporedattore Antonio Pitoni. Direttore editoriale è Ambrogio Crespi, mentre direttore scientifico – a garanzia dei sondaggi – è Luigi Crespi.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 403 – febbraio 2010