PAR CONDICIO: BARBARESCHI(PDL),SCEMPIO INACCETTABILE. ME NE VERGOGNO

Condividi

RAI/PAR CONDICIO: BARBARESCHI(PDL),SCEMPIO INACCETTABILE. ME NE VERGOGNO
(ASCA) – Roma, 2 mar – ”Questa mattina ci siamo risvegliati in una dittatura, degna della Birmania. Uno scempio inaccettabile, quello della cancellazione dei programmi tv con contenuto politico. Mi viene da chiedere ai soloni che si sono inventati questa robaccia di spiegare cosa sia esattamente configurabile come ‘contenuto politico”’. Ad affermarlo e’ Luca Barbareschi (Pdl) vicepresidente della Commissione Trasporti e Comunicazione della Camera. ”E perche’ allora -chiede ironicamente Barbareschi- non si sospende ogni forma di comunicazione che possa raggiungere, a qualunque titolo e con qualunque mezzo, il cittadino elettore? Perche’ non oscurare completamente il segnale tv, i siti internet, i blog, le radio, impedire la diffusione dei quotidiani, bloccare i film in programmazione nelle sale cinematografiche…?”. ”Sono solidale con i giornalisti imbavagliati che, da quello che leggo, intendono protestare ed oggi, in Commissione Trasporti e Telecomunicazioni, interverro’ duramente su questa vergognosa vicenda (…) Chiedero’ che questa delibera sia bloccata e che gli italiani non siano insultati in questo modo. Specialmente quelli che pagano il canone e non possono esprimersi su una tale, gravissima, dittatoriale decisione che rischia di dare il colpo di grazia alla liberta’ d’espressione. Di una dittatura del genere io mi vergogno, da cittadino fruitore e da rappresentante delle istituzioni”.