Apc-Par condicio/ Vita: Agcom intervenga contro stop talk show Cda è stato più realista del re

Apc-Par condicio/ Vita: Agcom intervenga contro stop talk show Cda è stato più realista del re

Roma, 3 mar. (Apcom) – L’Agcom dovrebbe pronunciarsi sullo stop dei talk show fino al voto. Lo dice Vincenzo Vita, senatore Pd e componente della Vigilanza.

“E’ vero. Siamo ancora in attesa di una presa di posizione del presidente dell’Autorità  per le garanzie delle comunicazione sull’assurda decisione assunta dalla maggioranza del Cda della Rai in merito alla sospensione dei talk della Rai. Una simile scelta, infatti – prosegue – è chiaramente una violazione del contratto di servizio della Rai, che richiede espressamente al servizio pubblico di fornire la massima informazione politica nel rispetto del pluralismo. Bene hanno fatto i conduttori a protestare e certo andrà  raccolta la proposta di Michele Santoro di immaginare una puntata di Anno Zero in piazza. Ci auguriamo – conclude Vincenzo Vita – che l’Autorità  per le comunicazioni si esprima già  nelle prossime ore sull’orientamento di una maggioranza del Cda più realista del re. Che in questo caso è il ‘Re Media’”.

Red/Mdr

031737 mar 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi