PAR CONDICIO: STOP A TALK-SHOW, ALTROCONSUMO FA RICORSO A TAR

PAR CONDICIO: STOP A TALK-SHOW, ALTROCONSUMO FA RICORSO A TAR
(AGI) – Milano, 9 mar. – Altroconsumo e Cittadinanzattiva hanno depositato al Tar Lazio il ricorso contro la delibera del Consiglio di Amministrazione della Rai del 1 marzo che ha sospeso la messa in onda di programmi informativi come ‘Porta a Porta’, ‘Annozero’, ‘L’ultima parola’, ‘Ballaro”. Lo rendono noto le associazioni dei consumatori in una nota, in cui lamentano “l’assoggettamento di tutte le trasmissioni di informazione alle regole della comunicazione politica”.
“L’atto – si legge – chiede con urgenza l’intervento del Tar Lazio per correggere e sospendere gli effetti della decisione del Cda Rai: la lesione del diritto dei cittadini ad essere informati, dell’interesse collettivo degli utenti del servizio pubblico radiotv a un’informazione completa, obiettiva, imparziale e approfondita e la lesione del diritto all’accesso a una varieta’ ampia di contenuti, offerti da una pluralita’ di operatori in condizione di liberta’ di concorrenza”. Si tratta – si commenta – di “diritti tutti riconducibili all’articolo 21 della Costituzione italiana”. “Se il servizio pubblico – si conclude -abdica ai propri doveri di fornire pluralita’ di contenuti informativi in vista delle elezioni amministrative dei prossimi 28 e 29 marzo 2010 gli utenti non riconosceranno piu’ la funzione di servizio pubblico alla Rai. Funzione per la quale gli utenti pagano il canone”. (AGI) Red/Gla

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi