PAR CONDICIO: USIGRAI, C’E’ SPERANZA DI LIBERARSI DEI BAVAGLI

Condividi

RAI/PAR CONDICIO: USIGRAI, C’E’ SPERANZA DI LIBERARSI DEI BAVAGLI
(ASCA) – Roma, 12 mar – ”Allora in questo paese c’e’ ancora la speranza di potersi liberare di bavagli e ‘mordacchie’, si puo’ ancora parlare di quello che interessa ai cittadini, anche per decidere chi e cosa votare”. Lo afferma, in una nota, il vice segretario del’Usigrai, Daniele Cerrato, sottolineando che ”la decisione del Tar del Lazio riporta un po’ di buonsenso in una stagione che sembrava impazzita non solo a causa del ”meteo’. Ma se il ‘grande freddo’ sceso sui talk show esce sconfitto grazie alla richiesta di sospensiva di Sky e Ti Media al Tar del Lazio adesso tocca alla Rai dimostrare di voler essere davvero il Servizio Pubblico per il quale paghiamo il canone. Ci aspettiamo che torni il dibattito politico in prima serata, che torni integra la nostra liberta’ di informare e di fare il mestiere di giornalisti. Di certo in questo ‘stop’ – conclude Cerrato – c’e’ chi ha guadagnato sui silenzi imposti ai diretti concorrenti politici e soldi. Una Rai azzoppata in prima serata e’, infatti, l’ennesimo regalo fatto al conflitto d’interessi”.