PAR CONDICIO: CARELLI “GARANTITO DIRITTO ALL’INFORMAZIONE”

Condividi

PAR CONDICIO: CARELLI “GARANTITO DIRITTO ALL’INFORMAZIONE”

ROMA (ITALPRESS) – Commentando la sentenza del Tar del Lazio che ha sospeso il regolamento varato dall’Agcom che di fatto impediva i dibattiti coi politici in campagna elettorale, il direttore di Sky TG24 Emilio Carelli ha dichiarato: “Si tratta di una sentenza giusta che riconosce la validita’ della battaglia che portiamo avanti da anni e che vede di nuovo garantito al cittadino telespettatore il diritto di essere informato in televisione non solo dai telegiornali, ma anche da dibattiti e confronti fra i piu’ importanti candidati alle elezioni.
Abbiamo contestato questo provvedimento fin dal giorno della sua approvazione. E, come dimostra il dibattito tra tutti i candidati alla Presidenza della Regione Puglia andato in onda il 9 marzo su SKY TG 24, abbiamo dato prova da subito di non essere disposti a lasciarci imbrigliare da regole irragionevoli e inapplicabili.
Questa sentenza da’ anche il giusto valore alla professionalita’ e all’indipendenza dei giornalisti, ed esprime fiducia nella loro capacita’ di applicare lo spirito della par condicio mettendo in atto i principi di completezza, di correttezza, obiettivita’ ed imparzialita’ , senza dover sottostare a regole cosi restrittive che, se applicate, impediscono di fatto ogni confronto televisivo.
Regole che giustamente il Tar del Lazio ora sospende”.
“L’auspicio – prosegue – e’ che anche i politici capiscano l’importanza del confronto in TV e non si sottraggano per ragioni di opportunita’, magari legate ad un loro presunto vantaggio nella competizione.
SKY TG24 continuera’ ad informare con la stessa imparzialita’ ed obiettivita’ che proprio ieri i dati di Isimm Ricerche per Agcom hanno riconosciuto. E proprio nell’ottica di garantire la massima liberta’ di informazione, continuera’ a proporre “faccia a faccia” tra i candidati alla presidenza delle Regioni, per offrire ai telespettatori la possibilita’ di conoscere e valutare i loro programmi elettorali, con la massima trasparenza e sempre nel pieno rispetto del pluralismo.” (ITALPRESS).
mgg/com 12-Mar-10 12:55
(ITALPRESS)
mgg/com 12-Mar-10 12:55