Apc-Par condicio/ Orfini (Pd): Bene Tar, ora Rai ponga rimedio

Apc-Par condicio/ Orfini (Pd): Bene Tar, ora Rai ponga rimedio
“Noi l’avevamo detto”

Roma, 12 mar. (Apcom) – La decisione del Tar di bocciare il regolamento che vieta i talk show politici è positiva e ora la Rai deve porre “rimedio”. Lo dice il responsabile informazione del Pd Matteo Orfini: “La decisione presa oggi dal Tar sulle tv commerciali conferma ancora una volta che la prepotenza operata dalla destra all`interno della Commissione vigilanza Rai è, oltre che irricevibile dal punto di vista politico, sbagliata da quello giuridico”.

“Noi – aggiunge – avevano sempre detto che quell`ottusa interpretazione della par condicio, pur di imbavagliare i programmi di approfondimento giornalistico, era disposta a penalizzare sia i cittadini, che hanno visto drasticamente impoverita l`offerta dei programmi, che l`azienda, cui è stato inferto un grave danno economico a favore della concorrenza. Ora il Consiglio di amministrazione di Viale Mazzini ci ripensi e ponga rimedio ai danni prodotti dalla destra prima in Commissione vigilanza e poi nello stesso Cda”.

Red/Adm

121435 mar 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi