PAR CONDICIO:ALTROCONSUMO, CLASS ACTION CONTRO MANCATA INFORMAZIONE RAI

PAR CONDICIO:ALTROCONSUMO, CLASS ACTION CONTRO MANCATA INFORMAZIONE RAI
(ASCA) – Roma, 16 mar – ”Class action contro la Rai per mancata fornitura del servizio pubblico d’informazione con lo stop ai talk show”. L’annuncio arriva da Altroconsumo dopo ”la conferma di ieri alla sospensione dei programmi informativi in periodo pre-elettorale, giunta dal consiglio d’amministrazione dell’emittente radiotelevisiva concessionaria del servizio pubblico”. Gli utenti, spiega una nota, ”pagano il canone per poter fruire del servizio d’informazione. Servizio che e’ stato sospeso arbitrariamente per decisione del Cda Rai e che invece puo’ essere fornito dalle emittenti private, dopo la bocciatura del Tar Lazio del provvedimento AGCOM per Sky, La7 e Mediaset”. Con la class action Altroconsumo, ”chiede il risarcimento del danno subito dagli utenti che pur pagando il canone non possono fruire del servizio pubblico d’informazione”. Sono oltre 5000, conclude la nota, ”gli aderenti alla petizione per la sospensione del pagamento del canone tv” sul sito www.altroconsumo.it a sostegno della richiesta di ripristino dei programmi d’informazione e in difesa dell’articolo 21 della Costituzione. Dalla petizione ora si passa alla class action”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi