RAI/PAR CONDICIO: AIART, DIRITTO A INFORMAZIONE PER UTENTE TV PUBBLICA

RAI/PAR CONDICIO: AIART, DIRITTO A INFORMAZIONE PER UTENTE TV PUBBLICA
(ASCA) – Roma, 16 mar – ”Dopo il pronunciamento della Vigilanza, il rischio e’ che ci sia un’evidente discriminazione nei confronti del servizio pubblico. Tra l’altro, come si e’ visto in questi giorni, le violazioni alla par condicio riguardano piu’ i tg che i programmi d’approfondimento”. Lo afferma il presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart, Luca Borgomeo. ”Gli utenti chiedono di essere maggiormente informati. E i talk show, soprattutto durante la campagne elettorali, hanno un ruolo fondamentale – continua Borgomeo – Chi paga il canone ha il diritto ad essere informato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi