RAI/PAR CONDICIO: MORRI(PD), SU TALK SHOW PAGINA NERISSIMA PER AZIENDA

RAI/PAR CONDICIO: MORRI(PD), SU TALK SHOW PAGINA NERISSIMA PER AZIENDA
(ASCA) – Roma, 16 mar – ”Se c’era ancora qualche dubbio e’ stato fugato oggi in Commissione di vigilanza Rai. Facendo mancare il numero legale, la destra ha impedito che si votasse un invito, rivolto alla Rai, a ripristinare nei propri palinsesti i programmi di informazione come Porta a Porta, Ballaro’, Annozero e L’ultima parola”. Lo dichiara il senatore del Pd Fabrizio Morri, capogruppo in commissione di Vigilanza sulla Rai che cosi’ continua: ”Contrariamente a quanto affermato in pubblico in queste settimane da parte degli esponenti della maggioranza, e che cioe’ nessuno voleva chiudere i talk show di informazione politica, la realta’ e’ che avevano gia’ deciso di chiudere tali programmi fin dall’inizio. Dopo la sentenza del Tar sull’emittenza privata, si tratta di un atto gravissimo, del tutto illegittimo e di cui portano la responsabilita’ la maggioranza del Consiglio d’amministrazione e quella della Commissione di Vigilanza Rai. Il paradosso e’ che proprio durante una campagna elettorale i cittadini che pagano il canone avrebbero diritto di avere dalla Rai il massimo di trasmissioni informative, se possibile piu’ di quelle che c’erano, e invece si trovano chiuse quelle piu’ seguite”. ”E’ una pagina nerissima nella storia del servizio pubblico radiotelevisivo i cui amministratori di destra – conclude Morri – non sentono nemmeno piu’ l’obbligo morale e il dovere civico di fare gli interessi dell’azienda che amministrano”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi