RAI: LORIS MAZZETTI, SONO STATO SOSPESO PER DIECI GIORNI

RAI: LORIS MAZZETTI, SONO STATO SOSPESO PER DIECI GIORNI
COSA ACCADRA’ A CHI SARA’ SUL PALCO CON SANTORO A BOLOGNA IL 25?
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 MAR – “La Rai mi ha sospeso per dieci giorni da stipendio e funzioni per gli articoli che ho scritto sul Fatto Quotidiano tra dicembre e febbraio”: è la denuncia di Loris Mazzetti, dirigente di Raitre, che ha ricevuto i provvedimenti disciplinari dalla direzione del personale (una sospensione da quattro giorni e un’altra da dieci) una decina di giorni fa ma ora, “anche alla luce di quello che sta accadendo”, ha deciso di “impugnarli”, affidandosi all’avvocato Domenico D’Amati. “Nei miei articoli – spiega Mazzetti – ho reso noto quali centri di produzione non lavorano a regime, il ‘bluff’ di Raidue a Milano, i mancati introiti legati alla decisione dell’azienda di non rinnovare il contratto con Sky e la perdita da 4 milioni di euro legata allo stop ai talk show. Ho solo espresso il mio pensiero: evidentemente, oltre a chiudere gli approfondimenti, si agisce anche contro chi tenta di ribellarsi agli strapoteri. A questo punto – conclude Mazzetti – mi domando: che cosa accadrà  a tutti coloro, me compreso, che il 25 marzo saliranno con Michele Santoro sul palco del Paladozza a Bologna per lo speciale Rai per una notte?”. (ANSA).
MAJ/ S0A S57 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi