RAI-AGCOM: SANTORO, NEGLI USA SAREBBE SCOPPIATO UN WATERGATE

RAI-AGCOM: SANTORO, NEGLI USA SAREBBE SCOPPIATO UN WATERGATE
BOLOGNA
(ANSA) – BOLOGNA, 18 MAR – Se i fatti messi in risalto dall’inchiesta di Trani sulla Rai e l’Agcom fossero successi negli Stati Uniti “sarebbe scoppiato un watergate, che avrebbe portato alle dimissioni automatiche di tutti i protagonisti della vicenda. Negli altri paesi una vicenda di questo tipo non si tollera”. E’ l’opinione di Michele Santoro, la cui trasmissione Annozero è uno degli oggetti principali delle intercettazioni che hanno portato all’inchiesta. “L’inchiesta di Trani – ha detto Santoro, durante la presentazione a Bologna dell’iniziativa ‘Rai per una notte – e’ importante, i giudici hanno trovato la scorzetta di limone sulla quale il governo può scivolare”. Santoro ha parlato anche del regolamento sulla par condicio che ha proibito i programmi di approfondimento giornalistico durante la campagna elettorale. “E’ una violenza – ha detto Santoro – che non si esercita contro di noi, ma contro il pubblico, non è un provvedimento fatto in base alla legge, ha un solo nome ed è censura”. (ANSA).
NES/SCS S44 S0A S57 QBX

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi