Lungo viaggio nel design italiano

Condividi

Hanno cominciato subito dopo Natale nella redazione di Elle Decor a sfogliare 200 numeri del giornale, a riempirli di post it e di appunti, ripercorrendo a ritroso vent’anni di vita per estrarre l’essenza di un lavoro che ruota attorno al vitalissimo mondo del design. “Vent’anni sono un traguardo importante, ma tutto volevo tranne che un numero celebrativo pieno di vecchie foto e di vecchi servizi. Il riferimento al passato c’è ed è forte, però è concettuale. Quindi in redazione siamo stati subito d’accordo: la strada giusta era fare un numero interamente nuovo, utilizzando le immagini del passato tutt’al più come miniature”, racconta Livia Peraldo Matton, al mensile di Hachette Rusconi dal primo numero del gennaio 1990, inizialmente come art director e dal giugno 2001 come direttore.
Ma che questo numero dei vent’anni, uscito il 20 marzo, 420 pagine e oltre 190 di pubblicità , sia davvero celebrativo lo dimostra già  la copertina: venti designer, il fior fiore della creatività  italiana, seduti su pile di Elle Decor e ritratti da Giovanni Gastel a testimoniare il legame con un giornale che nel design italiano ha il suo fulcro e, grazie al suo far parte di un network internazionale, è riuscito anche ad accompagnarlo fuori confine nel modo più efficace.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 404 – marzo 2010