INTERNET: FEDE E FACEBOOK, CALTANISSETTA ESPORTA LA SUA QUARESIMA

Condividi

INTERNET: FEDE E FACEBOOK, CALTANISSETTA ESPORTA LA SUA QUARESIMA
(AGI) – Caltanissetta, 22 mar. – Colombia, Spagna, Belgio, Canada e ancora Francia, Grecia, Bolivia, Bulgaria: e’ da qui che passa la Settimana Santa di Caltanissetta, attraverso un viaggio virtuale tra hi-tech e tradizione, che riunisce migliaia di persone in tutto il mondo, sotto un unico abbraccio di fede e passione. Un ponte che suggella nel presente oltre duecento anni di storia e ritualita’, coniugando il passato, gli usi e i costumi locali, al mondo sconfinato di Facebook. Con oltre 2 mila iscritti e un sorprendente margine di crescita giornaliero, il gruppo Facebook “Promuoviamo la settimana Santa nissena all’estero” ha gia’ ottenuto grande riscontro anche da parte di altre manifestazioni come quelle di Enna, Trapani, Bari, Taranto, fino ad arrivare a Malta: un evento unico basato sulla “straordinarieta’” di una tradizione che di anno in anno si rinnova. L’interfaccia “internettiana” e’ nata nell’ambito del piu’ ampio programma promozionale fortemente voluto dalla Provincia Regionale di Caltanissetta, “seguendo l’idea di far incontrare vecchie e nuove generazioni in nome di una festa che non ha eta’ – spiega l’assessore provinciale al Turismo Fabiano Lomonaco – e’ una manifestazione che intendiamo tramandare soprattutto a chi, pur non vivendo a Caltanissetta, resta affascinato dalle nostre celebrazioni, e percepisce, proprio come noi, l’intensita’ e la passione di questi giorni”. Vanno dai 13 ai 60 anni di eta’, e parlano spagnolo, tedesco, bulgaro e perfino thailandese: sono i tantissimi “fan” dei “Riti della Settimana Santa Caltanissetta”, la pagina piu’ frequentata del gruppo. Tra i numerosissimi post si legge l’affetto e l’apprezzamento per le magiche atmosfere ricreate nelle vie del cuore storico, segno della voglia di sentirsi piu’ vicini alla propria terra, di pregare e provare la forte emozione dei giorni che ripercorrono le ultime ore di calvario e Resurrezione di Gesu’. Sono infatti centinaia ogni settimana le richieste di iscrizione e le adesioni, che raccontano passo dopo passo come Caltanissetta si prepara a vivere la sua Settimana Santa, cosi’ come sono tantissimi i turisti che nei prossimi giorni soggiorneranno in citta’. Un evento che nel tempo e’ riuscito a coniugare gli aspetti “eterni” – raccontati dai volti dei fedeli, dalle ladate dei “Fogliamari”, dalla veridicita’ delle scene raffigurate nelle Vare, dalle processioni della Real Maetranza – all’importanza di svilupparne il potenziale artistico e turistico’: da qui parte il processo di internazionalizzazione della Settimana Santa nissena, con grandi risultati, grazie a gemellaggi come quello che l’ha vista al centro del “triangolo della fede” formato con Siviglia in Spagna e Popayan in Colombia. (AGI) Mrg