Apc-Mondadori/ Nel 2010 redditività  migliora, priorità  al digitale

Apc-Mondadori/ Nel 2010 redditività  migliora, priorità  al digitale
“Ma nel primo bimestre nessuna inversione tendenza sui mercati”

Roma, 23 mar. (Apcom) – Nel 2010 il gruppo Mondadori migliorerà  la redditività  operativa, puntando soprattutto sul digitale. Lo afferma la società  al termine del consiglio di amministrazione che ha approvato il bilancio 2009. “Mentre l’evoluzione a breve dei mercati di riferimento di Mondadori resta di difficile previsione – sottolinea il gruppo di Segrate – si può stimare che, a fronte di trend non ulteriormente peggiorativi degli investimenti pubblicitari, la società  sarà  in grado di migliorare il livello di redditività  operativa rispetto allo scorso esercizio”.

Nel primo bimestre del 2010, “non si è assistito a inversioni di tendenza dei mercati rispetto all’esercizio precedente in termini di consumi e, soprattutto, di investimenti pubblicitari: si può dunque ragionevolmente ritenere che il percorso da affrontare prima di una solida ripresa passerà  ancora attraverso una fase di incertezza”.

Assume quindi “significativa importanza l’impegno del gruppo Mondadori nel processo di riduzione dei costi operativi, con la prosecuzione con nuovo impulso nelle azioni che hanno consentito già  nel quarto trimestre dell’esercizio 2009 di conseguire un livello di redditività  non lontano rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

“Le priorità  strategiche sulle quali si concentrerà  l’impegno aziendale – conclude la Mondadori – saranno da una parte l’ulteriore focalizzazione sulla qualità  dei prodotti e sulla gestione del core business e dall’altra l’investimento nelle aree di crescita, prima tra tutte il digitale”.

Glv

231402 mar 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando