PAR CONDICIO: BERSANI,PUNTARE A PROFESSIONALITA’ GIORNALISTI

PAR CONDICIO: BERSANI,PUNTARE A PROFESSIONALITA’ GIORNALISTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 24 MAR – Se si vuole rivede la Par condicio allora occorre puntare sulla professionalità  di giornalisti “con la schiena dritta”, ferma restando una “piattaforma” che garantisca una voce ai soggetti politici più piccoli. E’ quanto ha detto il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, nel corso di una iniziativa sulla libertà  di informazione tenuta nella sede del Pd. Bersani è stato intervistato dal direttore di Youdem Tv, Chiara Geloni, e da altri giornalisti (presenti o in video) che gli hanno posto domande. Bersani si è mostrato disponibile, a certe condizioni, a riconsiderare i meccanismi della par condicio: “Ce l’abbiamo da 12 anni – ha sottolineato – e non era mai successo prima una cosa del genere” come la chiusura delle trasmissioni di approfondimento. “Il segretario del Pd ha definito “aberrante” la proposta del Pdl, quella secondo cui gli spazi ai partiti dovrebbero essere dati in proporzione ai loro voti: “devono esserci dei meccanismi – ha osservato – che garantiscano che le elezioni possano essere un ‘reset’, non possono essere solo una conferma”, quindi occorre assicurare spazio informativo anche ai piccoli partiti. Tuttavia Bersani ha detto di “capire” l’esigenza di “regole meno burocratiche”. “Ferma restando una piattaforma per tutti – ha aggiunto – io mi affiderei alla professionalità  dei giornalisti, ai professionisti dell’informazione”, così come ci si affida a dei professionisti “per comandare il quadro degli scambi dei binari dei treni”. Insomma, ha concluso, “la questione si risolve dando un quadro normativo in cui la professione possa essere svolta a schiena dritta”. E per quei giornalisti che si piegheranno alle esigenze dei politici, la sanzione arriverà  dal pubblico, con “la perdita del loro buon nome”. (ANSA).
IA/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo