GOOGLE: MOTORE RICERCA FUNZIONA A SINGHIOZZO A PECHINO

Condividi

GOOGLE: MOTORE RICERCA FUNZIONA A SINGHIOZZO A PECHINO

PECHINO
(ANSA) – PECHINO, 30 MAR – Ricerche su Internet effettuate da Pechino attraverso i siti web di Google, la società  informatica americana che la settimana scorsa ha annunciato la chiusura delle sue operazioni in Cina, sono risultate oggi rallentate e a tratti impossibili. Non è chiaro se il funzionamento a singhiozzo dei motori di ricerca di Google – sia il sito principale Google.com che quelli locali come Google.com.hk e Google.it – sia dovuto ad iniziative del governo cinese, ad attacchi di pirati informatici nazionalisti o a un semplice malfunzionamento delle connessioni. I problemi sono cominciati nel tardo pomeriggio e sono cresciuti del passare delle ore. In serata, tra le 21 e le 22 locali (la Cina è avanti di sei ore rispetto all’ Italia) le ricerche sono state impossibili. Utenti di Internet che hanno provato a fare delle ricerche con Google a Shanghai affermano di non aver avuto problemi ad aprire i siti ma di aver constatato spesso che, una volta partita la ricerca, non si riusciva a raggiungere il sito richiesto. Un portavoce di Google a Londra ha affermato di non aver informazioni sulla situazione in Cina. Problemi analoghi a quelli denunciati oggi dagli internauti sono stati riscontrati ieri dalla stessa Google, che ha aggiunto di non sapere se essi fossero stati provocati da un intervento della censura cinese o da altri. Otto giorni fa Google ha messo fine a due mesi di polemiche con le autorità  cinesi sulla libertà  di espressione annunciando la chiusura del suo sito Google.cn in cinese e ha dirottato tutto il suo traffico sul suo sito di Hong Kong, che é una Regione Amministrativa Speciale della Cina nella quale non è attiva la severa censura in vigore nella Repubblica Popolare. (ANSA).
NT/ S91 ST2 S0B QBXB