Telecom I.: Bernabe’, non perde valore ne’ rilevanza strategica

Condividi

31 Mar 2010 09:18 CEDT Telecom I.: Bernabe’, non perde valore ne’ rilevanza strategica

ROMA (MF-DJ)–“Telecom Italia non sta perdendo ne’ soldi, ne’ valore, ne’ tantomeno rilevanza strategica. Negli ultimi due anni, nonostante l’imperversare della crisi economica che ha messo in ginocchio interi settori dell’economia, e in qualche caso intere economie, il Mol organico di Telecom Italia si e’ stabilizzato intorno a 11,3 miliardi di euro, mentre il margine operativo netto nei primi nove mesi dell’anno e’ aumentato, passando da 4,1 a 4,3 miliardi di euro”.

Lo scrive oggi in una lettera a Repubblica l’amministratore delegato di Telecom Italia, Franco Bernabe’, che replica a un articolo in cui veniva paragonata al tenente Giovanni Drogo del Deserto dei Tartari, romanzo di Dino Buzzati. “Telecom Italia non e’ una fortezza, i suoi dipendenti non si interrogano sul proprio ruolo e sono ben coscienti” della loro missione, afferma Bernabe’, secondo cui e’ “profondamente sbagliato e offensivo” dire che Telecom Italia opera ai confini del regno o in un avamposto remoto e isolato.

Il manager ricorda poi che “Telecom Italia rappresenta uno dei principali propulsori dell’economia del nostro Paese” e ha previsto investimenti per 6,7 miliardi di euro nel piano industriale 2009-2011. red/ren

(END) Dow Jones Newswires

March 31, 2010 03:18 ET (07:18 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.