INTERCETTAZIONI: GIULIETTI, SUBITO GRANDE MANIFESTAZIONE

INTERCETTAZIONI: GIULIETTI, SUBITO GRANDE MANIFESTAZIONE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 MAG – “La legge sulle intercettazioni non si può cambiare, si deve solo ritirare secondo Stefano Rodotà  Non solo la pensiamo come lui, ma invitiamo tutti a firmare l’appello che Rodotà  ha lanciato insieme ad un gruppo di persone e di associazioni che hanno ancora a cuore la Costituzione e quello che resta del diritto di cronaca”. Lo dice in una nota il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti. “Per questo – spiega – rivolgiamo un appello alla Fnsi affinché si riuniscano al più presto tutte le componenti associative e culturali che hanno promosso la manifestazione del 3 ottobre scorso sulla libertà  di manifestazione, per individuare le iniziative opportune per contrastare questo disegno”. “Pensiamo infatti – secondo Giulietti – che non sia più rinviabile una manifestazione nazionale ma che, al tempo stesso, si formi un collegio autorevole di giuristi che, qualora fosse approvata la sciagurata legge sia pronto a tutelare tutti coloro, giornalisti ed editori, grandi e piccoli che si opporranno in concreto alla norma bavaglio”. “Serviranno – conclude – tutte le nostre forze per promuovere una grande campagna civile che si proponga di disattivare questa norma incivile”. (ANSA).
SN/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo