Intercettazioni/ Usigrai: Messaggio nei tg e Gr, no al bavaglio

Apc-Intercettazioni/ Usigrai: Messaggio nei tg e Gr, no al bavaglio
Serve informazione libera e completa, Senato ci ripensi

Roma, 24 mag. (Apcom) – No al bavaglio per l’informazione. Così il videocomunicato realizzato dall`Usigrai nell`ambito dell`iniziativa della Fnsi sul Ddl intercettazioni e che andrà  in onda nei telegiornali della fascia meridiana e della sera. Questo il testo che sarà  anche letto nei giornali radio e pubblicato da televideo:

“Il disegno di legge sulle intercettazioni e sulla cronaca giudiziaria in votazione al senato limita fortemente il vostro diritto di sapere e il nostro dovere di informare. I giornalisti sono dalla parte dell`informazione libera e non da quella dei segreti di criccopoli, di calciopoli, della malasanità  e via dicendo. Dietro la scusa nobile della tutela della riservatezza si nasconde la volontà  di imbavagliare la stampa proibendo la pubblicazione di notizie su indagini in corso. Se fosse già  stata in vigore avremmo potuto raccontare solo dopo anni delle inchieste sulle stragi, sui grandi scandali nel mondo dell`economia, della politica, della sanità , dello sport. Durante le indagini silenzio. Non certo per tutelare la vita privata dei cittadini, ma quella dei potenti, per non creare imbarazzo a chi vuole fare credere che in Italia tutto vada bene. I giornalisti italiani dicono no al bavaglio e si a un`informazione libera, completa e rispettosa. Il senato ci ripensi”.

Red/Mdr

241449 mag 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo