INTERCETTAZIONI: FINOCCHIARO, LAVORO IN COMMISSIONE E’ FINTO

Condividi

INTERCETTAZIONI: FINOCCHIARO, LAVORO IN COMMISSIONE E’ FINTO
(ASCA) – Roma, 1 giu – ”Noi abbiamo chiesto il ritorno del testo sulle intercettazioni in Commissione per discutere alla luce degli emendamenti presentati. Non per fare ostruzionismo. Ci sono 11 emendamenti che modificano il testo, c’e’ la questione della norma transitoria. Fino ad ora abbiamo discusso della norma sulla pedofilia. Ma i senatori di Lega e Pdl ci hanno chiesto di far slittare l’esame di questa parte del testo a martedi’ prossimo. Sono in attesa di indicazioni. Ma perche’ non si assumono invece le loro responsabilita’? Qui non si discute. Qui si rimanda in attesa che arrivino ordini. La maggioranza qui in Senato non ha autonomia per discutere e decidere nulla e il Governo non sa che pesci prendere”. Cosi’ la presidente dei senatori del PD Anna Finocchiaro commenta i lavori che si stanno svolgendo in Commissione Giustizia a Palazzo Madama sul provvedimento che riguarda le intercettazioni. ”Noi – aggiunge – non possiamo consentire che il lavoro sia finto. Sono molto amareggiata per quello che sta avvenendo in Commissione. Dove vogliono andare a parare? Si va verso nuove modifiche? Vogliono trovare un accordo tra loro e andare all’ennesimo voto di fiducia? Vogliono portare questo testo su un binario morto? Ci facciano capire cosa vogliono fare. Invece di aspettare – conclude la Finocchiaro – la maggioranza in Senato si assuma le proprie responsabilita”’.