INTERNET: USA, PIU’ CLICK SU VIDEO DIVERTENTI CHE SU NEWS

POL:INTERNET
2010-06-04 12:55
INTERNET: USA, PIU’ CLICK SU VIDEO DIVERTENTI CHE SU NEWS
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 GIU – Sono i video divertenti, come quello del gatto che suona il piano o del ‘delirio’ di un bimbo dopo l’anestesia del dentista che hanno spopolato su YouTube, che attirano la maggior parte dei click degli internauti d’oltreoceano, più delle news on line raccontate in videoclip. A scattare la fotografia degli interessi degli utenti della rete statunitensi è stato il Pew Research Center con una ricerca concentrata sulla fruizione di video on line. Dai dati emerge intanto che ben sette internauti adulti su dieci hanno usato internet per guardare o scaricare filmati dalla rete, pari a poco più della metà  di tutta la popolazione degli Stati Uniti, in costante crescita grazie alla presenza di contenuti sempre migliori e alla diffusione di Internet veloce. Aumentate anche le persone che pubblicano on line i propri video, il 14% degli intervistati, ma non senza preoccupazioni legate alla privacy e a quanto rendere pubblico di sé. Tra le categorie dei video più cliccati spicca quella delle riprese divertenti, spesso pubblicate dagli stessi utenti su YouTube o piattaforme simili, guardati dal 50% degli intervistati (+31% rispetto al 2007). Una percentuale maggiore di coloro che invece hanno cliccato su video a carattere informativo o giornalistico, il 38% degli internauti (+22%). Buon interesse anche per i film o i programmi tv, visti dal 32% degli utenti, e per i video ‘politici’ (30%).(ANSA).
Y14/ ST3 S0A S04 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)