Rai: rischia un rosso da 200 mln nel 2012 (fonti)

Condividi

07 Jun 2010 14:58 CEDT Rai: rischia un rosso da 200 mln nel 2012 (fonti)

ROMA (MF-DJ)–Un rosso di 200 milioni di euro. E’ questa la cifra che la Rai deve recuperare se intende rispettare l’obiettivo del pareggio di bilancio nel 2012. La situazione, secondo quanto si apprende, e’ stata delineata dal direttore generale della Rai, Mauro Masi, nel corso di un confronto con i rappresentati sindacali sul piano industriale dell’azienda. Masi ha spiegato che il 2009 e’ stato un anno molto pesante soprattutto per quanto riguarda i ricavi pubblicitari, che hanno subito una contrazione fra il 26% e il 28%. Il d.g. non avrebbe pero’ fornito previsioni sull’andamento degli introiti da pubblicita’ nell’anno in corso.

I vertici di Viale Mazzini, spiegano le fonti, hanno voluto rassicurare sulle esternalizzazioni previste dal piano, negando le indiscrezioni secondo cui sarebbero 1.000 le persone coinvolte in questo processo. Masi si e’ detto pronto a un dialogo con le rappresentanze sindacali, spiegando che molte esternalizzazioni riguarderanno il settore amministrativo. I sindacati hanno fatto notare che al momento i due terzi del bilancio Rai siano costi esterni, a fronte di un terzo di costi interni, chiedendo all’azienda di produrre risparmi su questo fronte.

Mauro Masi, concludono le fonti, ha poi annunciato che e’ in dirittura d’arrivo la stipula di una convenzione con la Guardia di Finanza per porre un freno all’evasione del canone Rai. ren carlo.renda@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

June 07, 2010 08:58 ET (12:58 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.