Rai/ Usigrai: Vittoria Ruffini simbolo per libertà  informazione

Condividi

Rai/ Usigrai: Vittoria Ruffini simbolo per libertà  informazione
Ma ora Di Bella senza posto. Si liberi l’azienda dai partiti

Roma, 8 giu. (Apcom) – “Quella di Paolo Ruffini è una vittoria simbolo per la libertà  di informazione”. Lo sottolinea il segretario dell’Usigrai Carlo Verna, che aggiunge: “Siamo contenti per noi e per lui, ma i vertici aziendali si diano loro stessi un voto per tutto quello che hanno determinato e si domandino se quel voto è sufficiente per rimanere a governare viale Mazzini”.

“L`irresponsabile gioco dei quattro cantoni – aggiunge il leader del sindacato dei giornalisti Rai – lascia ora senza posto Antonio Di Bella, che prima di essere direttore di Rai3 era apprezzato responsabile del Tg3. Come si esce dall`effetto domino di tante rimozioni? La Rai si salva solo con una legge sulla governance che la liberi dai partiti. Per questo e per protestare contro l`omissione di interventi sull`evasione del canone, come ieri ha deciso l`assemblea dei giornalisti, siamo pronti a scioperare insieme agli altri sindacati”, conclude Verna.