Intercettazioni/ Capezzone: Giornalisti non facciano le vittime

Intercettazioni/ Capezzone: Giornalisti non facciano le vittime
Mai viste ‘lenzuolate’ sui giornali stranieri

Roma, 10 giu. (Apcom) – “Ogni giorno, da molti anni, seguo direttamente la stampa straniera, in particolare quella inglese e americana: mai, mai, mai mi è capitato di imbattermi in ‘lenzuolate’ di intercettazioni”. Lo afferma in una nota il portavoce del Pdl, Daniele Capezzone.

“La Fnsi – prosegue – dovrebbe spiegare come mai solo in Italia ci sia, da anni, una pubblicazione extra o contra legem di conversazioni private, non di rado con plateali violazioni del segreto istruttorio, e certo travolgendo il principio costituzionale della riservatezza delle comunicazioni (ma la Costituzione è difesa da certuni solo ‘a targhe alterne’)”.

“Allora, anziché fare le vittime – conclude Capezzone – i signori della Fnsi dovrebbero avere l’onestà  intellettuale di dire che la mobilitazione che hanno preannunciato è un’azione politica, un atto che li pone sulla linea di una delle forze di opposizione che attaccano questa maggioranza. Nè più né meno. Tutto qui”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale