RAI: TRAVAGLIO, PRENDO 1.500 EURO LORDE A PUNTATA

POL:RAI
2010-06-11 17:24
RAI: TRAVAGLIO, PRENDO 1.500 EURO LORDE A PUNTATA
AZIENDA DECIDA SE E’ MEGLIO SANTORO MOBBIZZATO O A PIEDE LIBERO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 11 GIU – “Sono terrorizzato all’idea di quando saranno pubblicati i compensi: io prendo meno dell’ultima gamba destra di una soubrette: 1.500 lorde a puntata”. Con tono ironico Marco Travaglio, durante la registrazione di ‘Otto e Mezzo’ in onda questa sera su La7, rivela così il suo compenso ad Annozero. “Parametrate a quanto guadagna, o meglio non guadagna un operaio è un privilegio – prosegue il giornalista – ma parametrate a un programma da 5 milioni di persone, rispetto alle cifre che si sentono, probabilmente è un po’ pochino”. Il giornalista, che ha poi ribadito di essere “favorevolissimo alla pubblicazione dei guadagni dei conduttori Rai, non nei titoli di coda, ma in rete”, ha dichiarato a proposito del futuro di Annozero: “Non ho la più pallida idea se il programma riprenderà  in autunno, ma sarebbe importante che si riveda una trasmissione che il pubblico gradisce. Non conosco le logiche della Rai, ma penso che oggi loro abbiano un problema: devono decidere se sia meglio avere Santoro a piede libero, senza fiatargli sul collo, o se sia meglio tenerselo dentro e continuare a mobbizzarlo con multe, minacce di multe, sanzioni, autorithy e tutto l’ambaradan”. (ANSA).
COM-MV/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi