France Telecom: Autorita’, cross-selling non ostacola concorrenza

Condividi

14 Jun 2010 14:48 CEDT France Telecom: Autorita’, cross-selling non ostacola concorrenza

PARIGI (MF-DJ)–L’autorita’ antitrust francese, Autorite de la concurrence, ha dichiarato che France Telecom non ostacolerebbe la concorrenza qualora attuasse pratiche di cross-selling.
L’autorita’ ha affermato che il cross-selling, tramite cui i gestori possono offrire pacchetti internet ai clienti di telefonia mobile e viceversa, non dovrebbe danneggiare la concorrenza se usato da un attore dominante sul mercato.
Tuttavia, l’autorita’ ha messo in guardia sul fatto che le offerte convergenti di France Telecom, che combinano servizi mobili con servizi di telefonia fissa, potrebbero rappresentare un rischio per la concorrenza, dal momento che potrebbero incrementare notevolmente il costo per i consumatori che vogliano cambiare gestore.
Eventuali nuove offerte dovranno essere studiate caso per caso, afferma l’Autorite de la concurrence.
Data la sua posizione di dominio, finora France Telecom non e’ ricorsa ad attivita’ di cross-selling, ma le ha prese in considerazione al fine di vendere meglio le proprie offerte a fronte della crescente concorrenza.
I principali rivali della compagnia francese, Vivendi Sfr e Bouygues Telecom, hanno conquistato molti nuovi clienti recentemente, grazie al cross-selling tra il portafoglio clienti della telefonia fissa e quello della telefonia mobile.
La prossima estate, France Telecom intende lanciare un’offerta “quadruple-play”, che combina servizi mobili, internet, telefonia fissa e Tv, a seguito del recente successo della stessa offerta da parte di Bouygues. red/est/son

(END) Dow Jones Newswires

June 14, 2010 08:48 ET (12:48 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.