INTERCETTAZIONI:MALINCONICO,SANZIONI PESANTI PER EDITORI

INTERCETTAZIONI:MALINCONICO,SANZIONI PESANTI PER EDITORI
E COSI’ SI ALTERANO RAPPORTI CONTRATTUALI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Sono molto pesanti” le sanzioni previste dal ddl sulle intercettazioni per gli editori in caso di pubblicazioni non consentite e oltretutto “alterano i rapporti contrattuali” visto che “aprono problemi molto significativi, innanzitutto sotto il profilo dell’organizzazione dell’azienda giornalistica”. Lo ha ribadito il presidente della Fieg Carlo Malinconico, nel corso di “Radio anch’io”. “Già  adesso c’é uno strumento volto a prevenire che siano commessi reati con il mezzo della stampa ed è l’articolo 57 del codice penale”, che prevede la responsabilità  del direttore per omesso controllo, ha spiegato il presidente della Fieg. Una norma da sempre interpretata nel senso che “il direttore deve precostituire un’organizzazione che vada a prevenire che siano commessi illeciti con il mezzo della stampa. E’ stato sempre così per scindere la responsabilità  del direttore,che è un giornalista , da quella dell’editore che deve leggere il giornale in edicola.Quando avremo due reti di controllo, chi le pagherà ? Per le imprese editrici è un inutile aggravamento di cui non hanno assolutamente bisogno”. (ANSA).
FH/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo