INTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, VEDIAMO SE COLLE FIRMERA’ LEGGE

INTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, VEDIAMO SE COLLE FIRMERA’ LEGGE
(ASCA) – Roma, 16 giu – Dopo essere stata ferma 11 mesi alla Camera e 12 mesi e mezzo al Senato, la legge sulle intercettazioni rischia di essere messa in calendario solo a settembre a Montecitorio. ”Poi bisogna vedere se il Capo dello Stato riterra’ di poterla firmare”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, all’assemblea di Confcommercio. Il premier ha anche avvertito del rischio che la legge, una volta varata, sara’ portata ”dai pm di sinistra” alla Corte Costituzionale, ”che, sento dire da molte previsioni, la abroghera”’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo