INTERCETTAZIONI:OSCE, SE DDL PASSA VA CONTRO NOSTRI STANDARD

INTERCETTAZIONI:OSCE, SE DDL PASSA VA CONTRO NOSTRI STANDARD
+++RIPETIZIONE CON NUMERAZIONE CORRETTA+++
VIENNA
(ANSA) – VIENNA, 16 GIU -“Noi non abbiamo autorità , ma il Parlamento deve sapere che questa legge, se passa, non è in ottemperanza con gli standard Osce”, condivisi anche dall’Italia. Lo ha detto in una dichiarazione all’ANSA, Roland Bless, vice rappresentante dell’Osce per la libertà  dei media. Secondo il rappresentante dell’Osce, è “normale e consueto che il nostro Ufficio si intrometta nel dibattito parlamentare” degli stati membri, fra cui anche l’Italia. Bless – vice della responsabile Dunja Mijatovic che aveva ieri criticato in un comunicato la legge italiana – ha respinto anche i timori di una “collisione con il Parlamento italiano, che è naturalmente sovrano e indipendente”. Il responsabile ha anche indicato che ogni anno l’Osce si pronuncia in circa 60 casi e che “non c’é nulla di singolare che l’abbia fatto con l’Italia, non è uno specifico italiano”, ha detto. Fra l’altro, l’Osce si è pronunciata di recente anche in vicende legislative in Irlanda, Francia e Spagna. All’obbiezione, spesso mossa, sul diritto alla privacy degli individui, Bless ha detto che “nostro compito è verificare che i media siano messi in grado di svolgere il loro lavoro” e che per la tutela della privacy “ci sono altre istanze”. Ha rimandato peraltro a una sentenza della corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo secondo cui è lecito che le personalità  pubbliche vengano maggiormente osservate delle altre.
BUS/FN S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo