Telecom I.: sindacati, 8 ore sciopero contro piano industriale

Condividi

16 Jun 2010 16:31 CEDT Telecom I.: sindacati, 8 ore sciopero contro piano industriale

ROMA (MF-DJ)–Il coordinamento nazionale delle Rsu di Telecom Italia insieme alle segreterie nazionali e territoriali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil hanno approvato all’unanimita’ un ordine del giorno contro il piano industriale presentato dal management dell’azienda e contro il progetto di societarizzazione e di nuovi esuberi, chiedendo la convocazione di un tavolo ai massimi livelli sul futuro del settore.
Il piano industriale di Telecom, spiegano in una nota le segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil, e’ “sbagliato, perche’ riduce investimenti ed occupazione e condanna l’azienda ad un ruolo sempre piu’ marginale in Italia e nel mondo. A fronte anche dell’iniziativa di diversi grandi player del mercato per accelerare la costruzione di una rete di nuova generazione, Telecom deve rilanciare la propria funzione di motore dell’innovazione nel nostro paese e il Governo non puo’ continuare a derubricare il tema, considerandolo secondario”.
Per quanto riguarda il piano 2010-2012, i sindacati chiedono che “venga mantenuto inalterato il perimetro di Telecom Italia, contro ogni ipotesi di societarizzazione dei customer, dell’It e delle funzioni di staff. Ferma restando la nostra contrarieta’ agli esuberi, l’azienda deve comunque ripensare profondamente la propria strategia sulla gestione dei livelli occupazionali, anche alla luce delle nuove norme in materia di pensionamento e mobilita’, che gia’ oggi mettono a rischio i diritti e le condizioni di chi e’ gia’ andato in mobilita’”. I sindacati chiedono inoltre che “non si faccia ricorso a qualsivoglia ammortizzatore sociale, visto gli utili dell’azienda e la politica dei dividendi: serve un piano di rilancio e riconversione di alcune professionalita’, non la loro uscita dall’azienda. I lavoratori del 1254 vanno riconvertiti e il servizio rilanciato”. L’informatica e la ricerca, proseguono i sindacati, devono restare “parte fondamentale del core business dell’azienda” e vanno mantenuti “inalterati i volumi di attivita’ customer e di rete all’interno di Telecom Italia”.
A sostegno di questa piattaforma, le segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil insieme al coordinametno nazionale delle Rsu dichiarano 8 ore di sciopero, di cui 4 previste per il 9 luglio a livello nazionale e di gruppo, e altre 4 ore a livello regionale nei mesi di luglio e agosto. com/rov

(END) Dow Jones Newswires

June 16, 2010 10:31 ET (14:31 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.