RAI: LETTERA22, BENE MASI SU CRITERI SELEZIONE GIORNALISTI

POL:RAI
2010-06-16 18:09
RAI: LETTERA22, BENE MASI SU CRITERI SELEZIONE GIORNALISTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Siamo soddisfatti per la disponibilità  mostrata dal Direttore Generale Rai Mauro Masi, durante l’audizione di oggi in Vigilanza, a discutere di fronte alla Commissione stessa dei criteri per accedere alle prossime selezioni per giornalisti della Raidiotelevisione pubblica”. E’ quanto dichiara in una nota Paolo Corsini, presidente di Lettera22. Si tratta, scrive Corsini, di “una posizione sollecitata dall’intervento dell’on. De Angelis (Pdl) che ha giustamente portato l’attenzione su di una grave lacuna nelle ultime selezioni fatte dall’azienda, in particolare il criterio troppo restrittivo del limite di età , fissato a 30 anni. L’esponente del Pdl – prosegue Corsini – ha infatti ipotizzato di riservare una quota dei posti disponibili a giornalisti professionisti iscritti nelle liste di disoccupazione a prescindere dall’età . Si tratta di un atto, anche se poco più che simbolico, profondamente solidale e doveroso da parte di un’azienda pubblica come la Rai, specie in un momento di estrema crisi del settore editoriale”. “Ci meraviglia – conclude Corsini – che a formulare una proposta di questo tenore non sia stata la stessa Fnsi, forse troppo occupata in battaglie politiche anziché impegnarsi nelle difesa di chi ha perso il lavoro, promuovendo una vera solidarietà  di categoria”.(ANSA).
PDA/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi