EUTELIA: DI PIETRO OGGI IN PIAZZA CON I LAVORATORI

Condividi

EUTELIA: DI PIETRO OGGI IN PIAZZA CON I LAVORATORI
(AGI) – Roma, 17 giu. – “L’Italia dei Valori, questa mattina alle 10.30, sara’ in piazza Montecitorio a fianco dei lavoratori di Eutelia per ribadire la necessita’ che si convochi immediatamente un tavolo presso la Presidenza del Consiglio, come gia’ piu’ volte richiesto dalle OOSS e dai dipendenti”. Lo affermano in una nota congiunta il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e Alessandra Tibaldi, responsabile nazionale dei settori formazione, sicurezza e crisi aziendale dell’IdV. “La nostra forza politica – aggiungono – e’ stata l’unica ad aver espresso, sin da subito, un giudizio inequivocabile sulla proprieta’, promuovendo iniziative di denuncia parlamentare unitamente al ricorso presso la Procura della Repubblica e la DIA”. “Oggi le due societa’ sono commissariate e la proprieta’ e’ fuori gioco – spiegano – per questo e’ necessario che la Presidenza del Consiglio, sede istituzionalmente deputata a farlo, individui una prospettiva industriale per il gruppo e i lavoratori coinvolti, rispettando gli impegni presi ma tutt’oggi disattesi. Nessun atteggiamento dilatorio da parte del Governo risulterebbe a questo punto comprensibile”. “E’ necessario – proseguono Di Pietro e Tibaldi – ricomporre l’unitarieta’ d’azione degli organismi commissariali, chiamare al tavolo oltre alle OOSS i titolari delle commesse ancora in essere, per assicurare il reddito ai lavoratori ancora in attivo ed evitare la fuoriuscita silenziosa di quanti hanno il contratto in scadenza. Bisogna, inoltre, individuare nuovi soggetti imprenditoriali interessati a entrare nel settore con proposte concrete e iniziare a discutere finalmente di risorse, piani industriali e di tutela dei lavoratori colpiti da questa drammatica vicenda”. “L’Italia dei Valori – concludono – continuera’ ad impegnarsi in tutte le sedi politiche e istituzionali per sostenere i lavoratori di Eutelia, di Pomigliano, della Vinyls e tutti quelli il cui diritto al lavoro continua ad essere un diritto negato”. (AGI) Ted