Rai/ Fnsi stigmatizza “epurazioni” al Tg1

Condividi

Apc-Rai/ Fnsi stigmatizza “epurazioni” al Tg1

Preoccupa anche piano industriale, ridimensiona spazi informativi
Roma, 18 giu. (Apcom) – Il Consiglio nazionale della Fnsi “stigmatizza – in un ordine del giorno che, precisa una nota, è stato approvato all’unanimità  – l’epurazione dai propri incarichi di giornalisti del Tg1 che hanno costruito il tessuto professionale e contribuito all’autorevolezza e alla credibilità  del primo giornale del servizio pubblico nazionale”.
“Il C.N. esprime, inoltre, preoccupazione – si legge ancora nel documento del sindacato dei giornalisti – per la progressiva marginalizzazione di professionisti considerati non allineati dalla direzione Minzolini. Ciò è tanto più allarmante in presenza di un piano industriale dell’azienda teso al ridimensionamento degli spazi informativi in tutte le testate giornalistiche del servizio pubblico”.
“Il Consiglio nazionale esprime stima e solidarietà  alla consigliera Maria Luisa Busi per il coraggio e il disinteresse personale dimostrati nel rinunciare, cosa rara in una società  che vive di esaltazione della immagine, alla conduzione in video della principale edizione del primo tg del Paese. Questa scelta – conclude la Fnsi – è stata fatta con grande coerenza da Maria Luisa Busi dopo avere, da professionista e da sindacalista, mosso critiche costruttive con l’unica preoccupazione per la possibile perdita di ascolto e di credibilità  della propria testata”.

Red/Bar

181547 giu 10