GIORNALISTI: FNSI,CHIAREZZA SU FURTO CON SCASSO IN SEDI ROMA

GIORNALISTI: FNSI,CHIAREZZA SU FURTO CON SCASSO IN SEDI ROMA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 GIU – “Il furto con scasso nelle sedi del Sindacato Cronisti Romani, dell’Unione Nazionale Cronisti e l’irruzione in uffici attigui della Federazione Nazionale della Stampa Italiana e del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti sono fatti di cronaca nera che richiedono massima attenzione, affinché sia diradata ogni ombra”, afferma la Fnsi in una nota. “L’entità  del furto compiuto da ignoti è modesta – si legge – e non poteva essere altrimenti poiché il Sindacato dei giornalisti e gli organismi di categoria non custodiscono soldi che non hanno, ma svolgono attività  associative di tipo professionale e solidaristico. Le modalità  dell’irruzione e dello scasso in uffici molto centrali, in un palazzo che, per diverse ragioni, dovrebbe risultare ben ‘osservabile’ suscitano inquietudine e fanno emergere interrogativi sulla sicurezza. Certamente di questi tempi, senza voler generare allarmismi particolari, anche gli investigatori devono porsi qualche domanda in più. Cosa – prosegue la nota della Federazione della stampa – davvero si cercava nella sede dei giornalisti, posto che nei cassetti c’erano solo pochi spiccioli? Perché chi ha agito nottetempo ha lasciato l’idea di voler essenzialmente ‘rovistare’? I giornalisti non sono mai un pericolo né una minaccia, ma una risorsa per la conoscenza, il sapere, e quindi per la convivenza democratica”. “I cronisti con la Fnsi sono in prima linea – ricorda ancora il sindacato – per difendere il diritto all’informazione che il ddl intercettazioni vuole mutilare. Se ci fossero avvelenatori di pozzi, che vanno facendosi sentire attraverso azioni anonime minacciose anche verso singoli colleghi (l’ultimo il caso Silvia Resta de La7), è il caso di far saper loro che le iniziative sociali e culturali per la libertà  dell’informazione del Sindacato Cronisti, cui va il nostro pieno sostegno, e della Fnsi non cambierà . Se siamo davanti a ladri di polli lo diranno le indagini. Ma se c’é altro confidiamo che le indagini lo appurino con nettezza”. (ANSA).
COM-MA/ S43 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo