P.A./ Giampaolino: Sanzioni per chi amministra male

Condividi

Apc-P.A./ Giampaolino: Sanzioni per chi amministra male
Intervista al Giornale

Roma, 25 giu. (Apcom) – “E’ indispensabile la giurisdizione di responsabilità . Devono essere chiamati a rispondere coloro che con dolo o colpa grave hanno male amministrato le pubbliche risorse oppure hanno arrecato danno alla pubbliche istituzioni ledendone l’immagine”. Lo afferma il neo presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino in un’intervista al Giornale nella quale spiega che come nuovo presidente “intenderò esaltare la funzione ausiliatrice (della Corte ndr) del parlamento e del governo”.

Quanto al rigore su cui è impostata la manovra correttiva e su una possibile riduzione dei costi della Corte, Giampaolino osserva: “Innanzitutto è necessario che la Corte in quanto tale dipenda per il finanziamento dal Parlamento e non dal Tesoro. E dei suoi conti deve rispondere al Parlamento. So che la gestione è sempre stata oculata e che, specie, per i nuovi compiti che dovrà  svolgere le sue risorse non potranno certo essere decurtate”.

Pie

251014 giu 10