INTERCETTAZIONI: FNSI, GIORNALISTI NON SONO CAGNOLINI DA SALOTTO

Condividi

INTERCETTAZIONI: FNSI, GIORNALISTI NON SONO CAGNOLINI DA SALOTTO
(AGI) – Roma, 29 giu. – I giornalisti italiani “non sono cagnolini da salotto” come il potere politico “vorrebbe ridurli” ma lottano per restare “cani da guardia” della “verita’ e dell’informazione”. Sono dure le parole pronunciate dal segretario della Federazione nazionale della stampa (Fnsi) durante il suo intervento alla conferenza di presentazione delle iniziative di piazza del primo luglio contro ‘la legge bavaglio’. “Viviamo una stagione pericolosa” ha commentato Siddi osservando che “l’informazione non puo’ avere un’agenda dettata dal governo o da altri poteri”. Per questo, ha ribadito, “non accetteremo la prepotenza di chi vuol far passare i giornalisti da cani da guardia a cagnolini da salotto”. (AGI) Gav